Dottoressa Laura Rivolta

Quando Il Valore Della Verginità Rappresenta Un Ostacolo

Sono stata educata con il valore della verginità fino al matrimonio, ho accettato questo principio sin dall’ adolescenza, ora ho 25 anni e da alcuni mesi frequento un ragazzo al quale voglio molto bene.
Lui rispetta la mia decisione anche se non la condivide e comunque non mi fa alcuna pressione.
Volevo sapere quali sono i modi per fare l’amore evitando la penetrazione, e se a suo avviso questo può nel tempo creare dei problemi in una coppia.
Barbara Lecce

 

Risposta
Essere in coppia significa condividere ma anche rispettare “l’altro “, condizioni necessarie per ogni tipo di rapporto, ancor più’ se sentimentale .
L’atteggiamento del suo compagno esprime questo sentimento e rappresenta una premessa importante per costruire un legame affettivo.
E’ fondamentale prima di tutto essere fedeli ai propri principi, tradirli per timore di perdere il partner o per omologarsi al pensare e fare comune, porta sempre dei rischi che si traducono in disagi psicologici personali.
Ci sono molti modi di fare l’amore, escludendo la penetrazione, che procurano piacere ed appagamento; e’ importante che siano accettati da entrambi i partner, inoltre ognuno individua nella sua intimità’ di coppia la modalità elettiva più gratificante per se’ e per l’altro.
E’ importante che ci sia la disponibilità ed il desiderio di conoscersi e giocare insieme.
Comunque il più frequente è senza dubbio il petting che consiste nel raggiungere l’eccitazione e quindi l’orgasmo attraverso i baci e carezze su tutto il corpo. Indugiare in alcune parti più erogene attraverso il massaggio, lo sfregamento favorisce una massima eccitazione, la stimolazione può
essere alternata o simultanea. Anche la masturbazione e’ una modo privilegiato per arrivare al piacere, può essere praticata autonomamento mentre l’altro guarda o reciprocamente. Può avvenire manualmente o con la bocca, in questo caso il piacere può essere anche intenso sia per il partner
attivo che per quello passivo, non devono pero’ esserci inibizioni o censure.

Vai all'archivio